Andrè Silva è sicuramente una delle carte meno utilizzate da questo Milan, fortunatamente soltanto in campionato. Il centravanti portoghese infatti ha calcato il campo in ogni partita disputata dai rossoneri in Europa League, piazzandosi con sei gol, in testa alla classifica marcatori del torneo insieme a Rigoni dello Zenit.

Nelle gare europee l’ex Porto è stato schierato come centravanti al centro di un attacco a due, condiviso nella maggior parte dei casi con Patrick Cutrone. La coppia dei giovani rossoneri – che in due arrivano appena a 42 anni – è stata molto prolifica in Europa League e dato che Cutrone sta vivendo un momento davvero top, non è da escludere che Andrè Silva potrà essere rilanciato proprio insieme a lui, in un classico 4-4-2 vecchio stile.

Difficile pensare che il lusitano possa far coppia con Kalinic là davanti, ancora sottotono e povero di gol, ma è ancora più difficile pensare che possa scendare in campo da unica punta, forse troppo per un centravanti ancora a secco di gol in campionato.