SUL REPARTO DIFENSIVO    Nonostante il pari, il Milan esce da Udine con la consapevolezza di essere diventato squadra. La solidità è stata acquisita, la compattezza anche. Ora i reparti sono corti, ci sono meno spazi di gioco nella fase di non possesso e si riesce a ricoprire in pochi metri in fase difensiva.

Abate è una garanzia sulla corsia di destra, la coppia centrale Bonucci-Romagnoli ha finalmente la giusta sinergia per guidare il reparto in entrambe le fasi. Calabria, il migliore contro la Lazio, è stata l’unica pecca della Dacia Arena. Commette un’ingenuità clamorosa, anche dovuta alla stanchezza, lasciando i suoi in inferiorità numerica. Rispetto alla passata stagione Davide ha fatto diversi passi in avanti, ora c’è ancora da limare qualche piccola disattenzione.