Sul Milan di Gattuso    Gennaro Gattuso si è presentato al Milan nella conferenza stampa di presentazione tenutasi nella giornata di ieri. Rino ha fatto già il punto tattico. Si ripartirà dalla difesa a 3 e dal centrocampo a 4. Idee chiare, schemi di gioco già definiti e delineati. Non si punterà più sul possesso ma sull’intensità, sulle seconde palle e sulla cattiveria con cui affrontare i match. Ora resta da capire se il Milan giocherà con le due punte o con il tridente. Con riguardo agli interpreti, Zapata-Bonucci-Romagnoli dovrebbero guidare il reparto difensivo, Rodriguez e Borini saranno gli esterni di centrocampo, in mezzo Biglia affiancherà Kessié. In avanti, se Gattuso dovesse optare per il tridente Suso e Bonaventura agiranno sulle fasce con uno tra Kalinic, Cutrone e A. Silva come punta centrale. Se dovesse optare per la doppia punta, allora Bonaventura rischierebbe di perdere il posto da titolare. Chi sembra, al momento, non adatto al gioco di Ringhio è Calhanoglu, oggetto misterioso del faraonico mercato estivo rossonero.