La lunga marcia cinese verso la consacrazione di potenza globale passa anche attraverso i Giochi mondiali militari (Military world games), la cui settima edizione si terrà a Wuhan, capitale della provincia dell’Hubei: 5 miliardi di dollari stanziati per l’evento che si terrà dal 18 al 27 ottobre del 2019 per finanziare la ristrutturazione di 21 siti e a costruirne altri 10 nuovi di zecca, tra cui il villaggio degli atleti, destinati a ospitare le 27 discipline sportive.

“Un impegno assolutamente senza precedenti – ha commentato Abdul Hakeem Al Shino, il presidente dell’International militarySports council (Cism), l’equivalente militare del Comitato olimpico internazionale -. Intendono cambiare il volto della città”.

Si profila nel 2019 un’edizione dei record con oltre 120 paesi partecipanti e la presenza di oltre 8.000 atleti (erano 118 e 7400, rispettivamente ai Giochi del 2015in Corea del Sud): numeri tali da fare concorrenza alle olimpiadi.