La Cina, che ospiterà le Olimpiadi del 2022, sta cercando di recuperare il gap in uno degli sport dei Giochi invernali: l’hockey su ghiaccio.

Al momento la nazionale maschile di Pechino è 37esima su 48 nel ranking mondiale, con un movimento praticamente inesistente.

Il problema è che l’hockey non è molto popolare in Cina: lo praticano a livello amatoriale solo un migliaio di adulti, e non esiste una tradizione. Il governo ha deciso di intervenire con un piano specifico: da qui al 2022 verranno costruiti 500 nuovi impianti di pattinaggio sul ghiaccio, con piani didattici specifici e gite organizzate dalle scuole.