Sta per essere completato in Cina il secondo tratto, lungo 2.000 metri, di un’autostrada la cui pavimentazione è composta da pannelli solari e che fa parte di un progetto varato dal Quilu Transportation Development Group nell’area della città di Jinan.

Una prima applicazione di questa tecnologia, che prevede la copertura del manto stradale con tre strati – il primo composto da quello che viene definito “cemento trasparente”, il secondo da pannelli fotovoltaici modulari e il terzo dal sottofondo che deve assorbire le sollecitazioni generate dal traffico – era stata inaugurata lo scorso settembre nell’area della capitale della provincia di Shandong ed ora i lavori sono stati completati anche su una sezione della Jinan City Expressway.

Non è ancora chiara la capacità di produzione di energia di questa strada “solare”, né si specifica se l’installazione comprende pure dispositivi di ricarica per induzione, quelli che serviranno per far funzionare le auto a guida autonoma.