Dallo scorso 1 gennaio, in Cina, è scattata la rivoluzione ambientale. Il governo di Pechino, infatti, ha introdotto la nuova tassa sull’ambiente da pagare, per aziende e privati.

L’aliquota varia in base a province e regioni, a Pechino le tariffe saranno le piu alte: 14 yuan (quasi 2 dollari) per l’inquinamento idrico e 12 yuan per l’inquinamento atmosferico.

Le aziende automobilistiche dovranno installare dispositivi di monitoraggio e condividere i dati emissioni con servizi fiscali e ambientali.