(ANSA) - ROMA, 9 GEN - "Qui Ameri a te Ciotti". La litania ha risuonato nell'etere per decenni e, pur cambiando l'ordine o il timbro delle voci, non ha mai perso il proprio fascino.