Mino Raiola, nel corso dell’intervista rilasciata a Radio Crc, è tornato a parlare del rinnovo di Gianluigi Donnarumma: “Guardo sempre avanti. Siamo rimasti al Milan perché questo era il desiderio del ragazzo. Chi lo ha giudicato prima della chiusura del calciomercato, dovrebbe chinarsi e chiedere scusa. Invece, sto ancora aspettando le scuse di quella piccola parte della tifoseria di Milano, e anche di qualche giornalista che ha espresso un giudizio morale, perché è facile poi fare la morale sugli altri. L’Italia è forse l’unica nazione in cui i tifosi pensano di gestire le società o le scelte dei giocatori. Questo, all’estero, non accade. In Italia, si ha un po’ di paura dei tifosi, dobbiamo uscire da questa cultura. Tutti hanno giudicato male Donnarumma, ma non hanno poi chiesto scusa”.