Rino Gattuso si sente “onorato” di affrontare oggi a San Siro quel Maurizio Sarripartito dal basso” per portare qualcosa di nuovo nel calcio. Ma l’allenatore del Milan è consapevole che oggi “ci vorrà la faccia incazzata“. La Gazzetta dello Sport sottolinea come siano ancora a zero le vittorie del Milan contro Sarri in Serie A: in sette incontri l’allenatore toscano ha vinto quattro volte, mentre per tre volte è finita in parità. Oggi in ballo ci sono punti pesanti per scudetto ed Europa, con due 4-3-3 in campo dagli stili opposti.

Il Corriere dello Sport non ha dubbi: il titolare in attacco sarà Nikola Kalinic che ha vinto il confronto con André Silva. Patrick Cutrone sarà la seconda scelta dietro al portoghese in una sfida dove i bomber rossoneri affronteranno una difesa che ha incassato solo otto gol in trasferta in tutto il campionato. Ma oggi a San Siro si celebrerà anche il confronto tra Gigio Donnarumma e Pepe Reina. Il milanista diventerà il giocatore più giovane a tagliare il traguardo delle cento gare in Serie A, mentre lo spagnolo è indicato come futuro portiere del Milan se Donnarumma dovesse traslocare durante la prossima sessione di mercato.

Tuttosport sottolinea come Rino Gattuso abbia motivato a dovere Cristian Zapata e Mateo Musacchio, la coppia centrale di difensori che oggi affronterà il Napoli. Il quotidiano di Torino, inoltre, racconta come il viaggio di Marco Fassone a Londra alla ricerca di soggetti disposti a rifinanziare il debito del Milan con Elliott abbia avuto una tappa a Madrid, sempre per incontrare esponenti della comunità finanziaria. Intanto, venerdì prossimo 20 aprile è in programma l’incontro con l’Uefa a Nyon per discutere il “settlement agreement“.

Il Corriere della Sera, inoltre, marca le ambizioni di Gattuso che, sfumata quasi definitivamente la Champions, non vuole cali di concentrazione: “L’Europa League mica è conquistata, niente scherzi”. Contro il Napoli servono i tre punti per consolidare la sesta posizione.