Berlusconi Han Li Yonghong Li

Il Milan celebra un anno di presidenza cinese e lo fa con una lettera del presidente Yonghong Li indirizzata a tutti i tifosi rossoneri sul sito del club. Dopo 365 giorni e un mercato estivo economicamente importante, il broker cinese taglia il primo anno di presidenze e la rassegna stampa odierna parte proprio da questo tema.

UN ANNO DI CHINA MILAN

Un anno dopo è ancora un Milan targato Cina. L’uscita di scena di Berlusconi, l’arrivo di Yonghong Li. Le tante difficoltà iniziali ma anche un mercato estivo come mai si era visto da queste parti. E poi le voci, le inchieste, i dubbi ma anche tutti gli impegni economici e finanziari rispettati. Questo, in sintesi, il primo anno di presidenza di Yonghong Li con il Milan, come riporta La Gazzetta dello Sport.

PAROLA DI FASSONE

L’amministratore delegato rossonero, Marco Fassone, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha voluto fare il punto sul Milan e sullo stato di salute del club. Ci si è soffermati anche sulla questione del rifinanziamento del club, sul mercato estivo, sulle gestione ordinaria della società e sulla prossima compagna di rafforzamento della società.

TESORETTO DI MERCATO

Bacca, Niang, Lapadula: il Milan incasserà quasi 50 milioni qualora questi tre attaccanti venissero effettivamente riscattati da Villareal, Torino e Genoa. Come riporta il Corriere dello Sport, Mirabelli per la prossima campagna estiva potrà contare anche su liquidità in entrata.