Menez

[fncvideo id=52143 autoplay=true] MILANO - Daily Sabah ha riportato le parole dell'ex Milanista Jeremy Menez, attualmente giocatore dell' Antalyaspor: "Prima di tutto sono venuto a vedere la città, poi, anche grazie a mio fratello, ho deciso di venire a giocare qui. Mi volevano tanti club, ma Adalia mi ha conquistato fin da subito. Quest'anno non siamo partiti bene in campionato: 2 pareggi e una sconfitta nelle prime tre partite. Un inizio deludente, i fan sono sconvolti . Abbiamo voglia di riscattarci, a partire dal prossimo match con il Galatasaray. Darò tutto in quella partita, potete scommetterci. La rosa è competitiva, sono arrivati giocatori del calibro di Nasri ed Eto'o. Vogliamo riportare il club nell'alta classifica, dove merita di stare. Sono venuto qui per scrivere la storia del club. Prendo spunto ovviamente da Zidane. Tecnica, qualità, un nome di indiscusso valore nel mondo del calcio". Conclude l'intervista parlando della decisione della Turkish Football Federation di ridurre il numero degli stranieri nella Super Lig: "E' una decisione ridicola. I fan comprano i biglietti per vedere gente come me che arriva da fuori. Così riduci la qualità della Liga". Suso intanto firma un contratto da favola >>> CONTINUA A LEGGERE

The post Riduzione stranieri, Menez attacca la Liga turca: “Sono ridicoli, i fan pagano il biglietto per giocatori come me” appeared first on Il Milanista.