Dai nostri inviati allo Stadio Olimpico, Christian Pradelli e Piermaurizio Di Rienzo

Queste le parole rilasciate da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa al termine della finale di Coppa Italia vinta 4-0 contro il Milan.

Sulla partita: “Complimenti ai ragazzi e al Milan che soprattutto nel primo tempo ha giocato una buona partita”.

Sullo stato della squadra: “I segnali anche col Bologna erano che la squadra stesse bene e sapesse migliorarsi nel secondo tempo. Poi c’è una componente mentale, soprattutto dopo il pareggio di Crotone e la sconfitta col Napoli”.

Sul futuro: “Ho un contratto con la Juventus, come tutti gli anni ci incontriamo a fine stagione e programmiamo il futuro. Ci sederemo a tavolino per capire dove migliorare, rivincere è sempre difficile. Bisogna costruire per vincere e per lottare su ogni fronte, poi ci sono gli avversari…”.

Sul ruolo dell’allenatore: “La squadra la allestisce la società, l’allenatore deve fare in modo che tutti i giocatori possano rendere al meglio e formare una squadra. Avevo ereditato una squadra da Conte già straordinaria. Parlare di vittorie scontate o scudetti scontati, sono frasi fatte… Vincere è straordinario”.

Sul record: “Mi diverto molto. Stasera è stata una serata bellissima, da dedicare soprattutto a quelli che lavorano dietro di noi”.

Su Higuain: “Ha preso male la anchina, come gli altri che erano in panchina…”.

Su Benatia: “Aveva giocato 35 partite, aveva bisogno di stare a riposo un po’”.