Montella milan

Primo tempo:

Pronti vie e la principale novità del campionato 17/18 è subito protagonista: il Var. Il cross Strinic viene intercettato da Kessie secondo l'arbitro con il braccio, Valeri fischia rigore. L'intervento però è dubbio e dopo la consultazione con il Var viene assegnato semplice calcio d'angolo, decisione giusta in quanto il braccio dell'Ivoriano era attaccato al corpo. Tuttavia è comunque la Sampdoria apparire maggiormente in partita,Duvan e Ramirez quando si accendono mettono in difficoltà il trio difensivo del Milan. Ed è di Duvan Zapata l'azione più pericolosa del primo tempo: il colombiano si auto lancia lasciando secco l'omonimo Zapata del Milan, entra in area, sterza, ma la conclusione è stoppata dal difensore rossonero che rimedia all'errore iniziale. Sul finire del primo tempo dà segnali di vita il Milan che riesce a far emergere la sua qualità a centrocampo con un palleggio più fluido. Tuttavia nessuna azione veramente pericolosa per gli uomini di Montella. La prima frazione termina a reti inviolate senza troppi sussulti.

Secondo tempo:

La seconda frazione riprende con un maggiore equilibrio in campo, tuttavia la partita è giocata prevalentemente a centrocampo e le azioni da gol non arrivano. Il match si accende al 24' quando Kalinic accoglie l'assist dalla fascia sinistra di un sempre presente Rodriguez ma la conclusione è alta sopra la traversa. La prima occasione blucerchiata è letale per il Milan: follia di C.Zapata che allontana male un pallone vagante in area, D.Zapata è al posto giusto nel momento giusto, anticipa Bonucci e con un destro potente scarica a rete. 1-0 Sampdoria. Montella vuole dare nuova linfa alla squadra inserendo Calhanoglou, Borini e Cutrone, quest'ultimo ha tra i piedi la palla del pareggio ma riesce solo a sparare la palla addosso ad un Puggioni in uscita. Il Milan non trova molti varchi e la Samp chiude la pratica al 91' con un gol del neo entrato Alvarez.      

The post Sampdoria-Milan, un suicidio di Zapata conduce il Milan alla sconfitta appeared first on Il Milanista.