Aldo-Serena-638x425-e1387470251129

La redazione di MilanNews.it ha contattato Aldo Serena. Ecco quanto dichiarato dall'ex attaccante del Milan: Come sta vedendo il Milan nelle ultime apparizioni? "E' cresciuto un po' il ritmo di gioco. Gattuso sta trovando la fisionomia della squadra con alcune certezze, con in ribalta Cutrone che, più di Andrè Silva e Kalinic, ha quella fame di gol e intraprendenza che lo rende determinante in area di rigore. Quando la tensione è alta, alcuni giocatori anche esperti, hanno paura di rischiare. Cutrone no, quindi va sfruttato e Gattuso l'ha capito. Titolare contro il Crotone? Io lo metterei". La rete di Firenze può essere la svolta della stagione di Calhanoglu? "Il gol a Firenze può essere importante sotto lo spirito della motivazione. Fino ad adesso mi era sembrato un po' un oggetto estraneo al gioco del Milan, anche perchè la collocazione tattica gli è stata difficile fino ad ora. Resta il fatto che un gol può cambiare l'aspetto psicologico, ma fino ad ora è stato deludente". Come esterno d'attacco chi vede meglio tra il turco e Borini? "Contro squadre di alto livello o medio-alto io schiereri Borini, mentre magari con squadre di caratura più bassa e che si difendono un po' di più potrebbe essere scelto Calhanoglu. Però dovrebbe dare in allenamento delle risposte importanti per conquistare la titolarità. Il gol di Firenze da solo non basta". Domani il Milan sarà atteso dal Crotone: la prova del 9 dopo il derby e il pareggio di Firenze. Che partita si attende? "A Firenze la squadra ha risentito dello sforzo profuso nel derby in settimana, però è riuscita a recuperare e ad avere anche un mutuo soccorso da parte di tutti. Questo era il messaggio con cui era partito Gattuso, l'aiutarsi uno con l'altro. Contro il Crotone il Milan deve fare tre punti per cominciare ad uscire dal tunnel nel quale la squadra era entrata un po' di tempo fa". Difficilmente il Milan agirà in entrata nel mercato di gennaio. Se ci fosse la possibilità, in quale ruolo interverrebbe? "Il mercato di gennaio è sempre strano, nel quale le valutazioni dei giocatori sono sempre più elevate. Il Milan deve recuperare dei giocatori che non hanno fatto bene, ha comprato tanto in estate. Io sinceramente non prenderei nessuno sul mercato. Anche perchè non credo abbia la forza economica per andare sul mercato a prendere dei giocatori più forti di quelli che ha. Vice-Kessie? Può servire, ma in quel ruolo può adattarsi Montolivo-insieme a Biglia. Poi c'è anche Locatelli".

The post Serena: “Calhanoglu, il gol può cambiare l’aspetto psicologico. Gattuso sfrutti Cutrone” appeared first on Il Milanista.