Crolla il fattore casa in Serie A: è record di vittorie esterne. Dentro al grande cambiamento del calcio moderno

Il calcio è cambiato. Tanto. Il fattore casa è come le mezze stagioni: non esiste (quasi) più. La Serie A è cambiata tantissimo e i tifosi di casa sono sempre più delusi perché in Italia si viaggia col 36% di vittorie esterne, un vero e proprio record. Ve ne abbiamo parlato qualche settimana fa: il record di successi esterni della storia è ormai a un passo dall’essere battuto. Trent’anni fa finiva col segno ‘2’ una partita su 6 (16%), oggi quasi una su quattro. Qualcosa è radicalmente cambiato.

Sono 109, con le due di oggi firmate da Juventus e Fiorentina rispettivamente in casa di Benevento e Roma, le vittorie esterne in questa Serie A. Siamo a -7 dal record assoluto. Perché questo cambiamento? Probabilmente c’è stato un cambio di mentalità ma hanno inciso tanto anche le Pay tv e le qualità ‘di pochi’. Il gap tra le prime 6-7 squadre della classifica e le altre 13 è netto, la differenza di qualità delle rose è lampante. A cambiare il calcio è stata anche una nuova visione del possesso palla. Il fattore casa non esiste più, il calcio italiano è cambiato.


Leggi su Calcionews24.com