Dopo i primi mesi da favola, con sorrisi continui e rapporto idilliaco, inizia a scricchiolare il rapporto fra Silvio Berlusconi, patron pronto a passare la mano, e Vincenzo Montella, tecnico del suo Milan.

Stando a quanto riferisce Sky Sport, tra i due sarebbe calato un grande silenzio, un gelo che fa rumore. Il motivo? Vedute tattiche completamente differenti. Il presidente vorrebbe un Diavolo con il trequartista e due punte, con specifica indicazione di utilizzare Suso dietro gli attaccanti. Mentre il tecnico, spiazzato da certi attacchi a suo avviso immeritati, prosegue con il proprio 4-3-3. Ma la posizione del campano non è in bilico: Montella resta il mister rossonero, trequartista o no.

Il futuro di Vincenzo, al momento, dipende dal sì di Berlusconi ma anche da quello della nuova proprietà cinese (con il closing atteso per il 3 marzo). Una volta conclusosi il passaggio di consegne, sarà esclusivamente l’anima asiatica del club a deciderne le sorti, i quali si baseranno unicamente dai risultati portati alla causa: unico parametro di valutazione considerato valido.