Nikola Kalinic ufficialmente riscattato dalla Fiorentina. Giusto così?“. Era questo il sondaggio lanciato da SpazioMilan.it sui nostri canali social dopo che il centravanti croato è diventato a tutti gli effetti un giocatore rossonero. Con la vittoria conquistata sabato contro la SPAL, infatti, è scattata la clausola obbligatoria dell’accordo stipulato la scorsa estate che prevedeva – dopo il prestito oneroso di cinque milioni – il riscatto e venti dopo il primo punto conquistato dal Milan nel mese di febbraio.

Ebbene, il 73% dei nostri lettori ha votato per il “NO” (27% per il “SI”), dimostrandosi contrari alla permanenza di Kalinic in rossonero. Sul giudizio ha sicuramente pesato la difficile stagione che l’ex Fiorentina sta vivendo a Milano, con pochi gol segnati e tante prestazioni sottotono. A lui il compito, da qui a fine stagione, di far ricredere i tifosi del Diavolo e convincere la società sulla bontà dell’acquisto fatto lo scorso agosto.