Nuove voci sul futuro del Milan. Yonghong Lì pensa a nuovi investitori? Ecco come stanno le cose. Le ultimissime notizie Ottobre è un mese importante per il futuro del Milan. Si avvicinano scadenze importanti per il club rossonero che giocherà tra pochi giorni la partita del voluntary agreement con la UEFA. Fassone dovrà convincere la UEFA della bontà del piano finanziario rossonero, altrimenti sarà costretto ad aderire al settlement agreement, vale a dire rientrare nei paletti che ora frenano Inter e Roma. Ieri si è parlato di uno Yonghong Lì alla ricerca di nuovi investitori: al Milan smentiscono. Ieri è andato in scena un consiglio d'amministrazione che è servito a fare il punto sui progressi nelle trattative per il rifinanziamento del debito da 303 milioni con Elliott. Il Milan dunque non starebbe cercando nuovi investitori, soprattutto italiani. I rossoneri invece attendono notizie importanti dal Partito comunista cinese. Il congresso al via il 18 ottobre servirà a capire se sarà ammorbidita la linea nei confronti degli investimenti all’estero in settori considerati non strategici, come il calcio. Se dovesse arrivare una risposta positiva, Mister Lì chiederà ai soci sfilatisi dall’operazione di compravendita da Fininvest di tornare in gioco. Nell'entourage rossonero spazzano via ogni dubbio e ogni incertezza e manifestano grande ottimismo su una svolta, in senso positivo, in tempi brevi.
Leggi su Calcionews24.com