Milan, trattativa in corso per l’ingresso di un nuovo socio di minoranza in società: tutti i dettagli – ore 12.30

Le ultime settimane del Milan sono state molto travagliate. La corsa contro il tempo, però, nel cercare di ripianare il debito di 32 milioni sembra aver trovato la sua felice conclusione. A ormai pochi giorni dalla definitiva decisione dell’UEFA sulla chance rossonera di partecipare o meno alle coppe, sembrerebbe davvero pronto a vedere l’ingresso in società di un nuovo investitore, pronto ad affiancare il Presidente Li Yonghong nella gestione della società e a risolvere la questione ricapitalizzazione.

Il regista dell’operazione che porterà un nuovo socio all’interno del pannello gestionale rossonero è Jorge Mendes, in ottimi rapporti con l’attuale società e già architetto in un episodio analogo nella trattativa (poi riuscita) tra Peter Lim e il Valencia. Mendes, che attualmente si troverebbe a Singapore, starebbe infatti tentando di chiudere una trattativa con un socio il cui identikit e nome figurano ancora ignoti e non svelati, per un’operazione top secret: imprenditore di Kuala Lumpur, malese (in rappresentanza di un gruppo interamente asiatico) e attualmente residente a Singapore, per una figura ancora da delineare che permetterebbe alla società rossonera di estinguere, finalmente, il debito accumulato con Elliott (che uscirebbe così di scena) per l’acquisizione del club effettuata da Li Yonghong nell’aprile di un anno fa. Il nuovo investitore potrebbe entrare nel cda rossonero a breve aprendo così a scenari molto più rosei per tutto il Milan

Socio Yonghong Li Milan, le ultime notizie societarie per i rossoneri: nome nuovo in società, mentre il presidente ha pronta la tranche da trentadue milioni

Yonghong Li pagherà i trentadue milioni di euro per l’aumento di capitale, ma non è finita qui, perché il presidente del Milan avrebbe trovato un nuovo socio. Ci sono grosse novità per i milanesi, almeno secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport. Il nome del partner di Li ancora non è stato rivelato, ma sarebbe una notizia importantissima soprattutto per il futuro nelle coppe del Milan, dato che era una delle condizioni affinché la UEFA potesse vedere i rossoneri con un occhio diverso. La missione milanese di due settimane fa ha portato esiti positivi: dopo alcuni incontri con gli advisor del nuovo socio, Li e i suoi uomini sono riusciti a chiudere l’affare.

Quando sarà rivelato il nome del socio? Venerdì 15 giugno potrebbe essere il giorno perfetto. Si tiene il Cda a Casa Milan, nato inizialmente solo per ratificare l’aumento di capitale, ma potrebbe diventare la sede per uno degli annunci più importanti degli ultimi tempi. Sembra che il partner non sia cinese e nemmeno italiano, ma, come detto, l’identità è top secret per ora. L’ingresso di questa figura non coprirebbe l’intero debito con Elliott, ma allontanerebbe di parecchio il fondo americano. Con l’uscita di scena di Paul Singer, il Milan confida di poter rendere operativo il socio non tanto per la decisione della UEFA – sarà presa la prossima settimana, troppo presto – ma per un eventuale, quasi scontato, ricorso al TAS di Losanna.

Marco Fassone parlerà alla UEFA e non sembra che a Nyon si lascino ammorbidire da sviluppi di tale genere, più probabile che il TAS accolga bene le novità societarie del Milan. Tra queste, anche i benedetti trentadue milioni che mancano per completare l’aumento di capitale. Stando alla Rosea, Li dovrebbe riuscire a chiudere la pratica entro la fine della prossima settimana: sarà così completato i centoventi milioni di euro chiesti dal Cda. Con il nuovo socio la liquidità arriverebbe con più facilità. Non che Li abbia mai disonorato gli impegni, ma un partner aiuterebbe moltissimo a livello economico.


Leggi su Calcionews24.com