Chi sarà il prossimo ct dell'Italia. Bisognerà ancora attendere. Ecco le parole di Carlo Tavecchio sul dopo Ventura L'Italia è ancora senza ct e non c'è fretta perché l'Italia è fuori dal Mondiale ma ha bisogno di trovare un nuovo presidente della FIGC e di stilare un programma che possa rifondare il calcio italiano. L'ex numero uno del nostro calcio, Carlo Tavecchio, ha parlato a margine della presentazione dell'Album Panini, dicendo la sua sul prossimo ct: «Io non voglio influenzare niente, per questo dal giorno successivo alla Svezia non ho detto una parola. In tanti mi hanno cercato ma non ho risposto a nessuno. Ora non è il momento di fare endorsement, se ci sarà un momento adatto ne parlerò». Prosegue l'ex presidente Tavecchio: «Io resterò in carica fino al 29 gennaio ma sarà difficile prendere delle decisioni prima di giugno sarà difficile. Se si vuole prendere un’altra strada, si può scegliere anche prima. Chi serve? Una figura tecnica che vada al di là dell’essere allenatore, serve un selezionatore. Ho avuto contatti con mezza Europa, positivi, ma i grandi allenatori ora sono sotto contratto e prima di giugno non può muoversi nessuno e non credo che arriverà qualcuno prima».
Leggi su Calcionews24.com