L’edizione odierna di Tuttosport analizza lo scorcio di stagione di Alessio Romagnoli, il quale dall’arrivo di Gattuso ha trovato una continuità di prestazioni davvero notevole. Dopo una promettente stagione d’esordio ai tempi di Mihajlovic, il centrale classe ’95 ha fatto un po’ di fatica a confermarsi, ma – complici il supporto di un uomo di esperienza di Bonucci e il ritorno alla difesa a 4 – da dicembre ad oggi Romagnoli è diventato un elemento imprescindibile di questo Milan. E soprattutto si sta candidato quale erede di Barzagli e Chiellini in ottica Nazionale italiana: considerando infatti il prevedibile addio dei due difensori della Juventus, Di Biagio – CT azzurro ad interim, ma che ha allenato l’ex Roma e Samp già ai tempi dell’Under 21 – probabilmente punterà proprio sulla coppia centrale rossonera per ripartire.

Attenzione però alle sirene di mercato: le prestazioni del numero 13 milanista non stanno passando certo inosservate e la Juventus – non è un segreto – continua a seguire la sua pista. Secondo il quotidiano sportivo torinese infatti, con un Milan condizionato dalle sanzioni del fair play finanziario, la cessione di qualche giovane gioiello – Donnarumma su tutti, ma anche Romagnoli – non deve essere certamente esclusa.