Tanta voglia e soprattutto tanto talento, Luis Nani si presenta così alla Lazio, sua nuova squadra dopo aver terminato l’esperienza a Valencia. La società biancoceleste ci punta tanto ed è riuscita ad aggiudicarselo in extremis per sostituire lo scontento Keita Balde, finito al Monaco. Il portoghese ha riflettuto un po’ prima di accettare l’offerta laziale, ma adesso ha il compito di stupire tutti, magari con un elevato numero di assist e qualche gol importante.

Nani ha beneficiato della pausa nazionali, evitando anche la convocazione del Portogallo, per presentarsi in condizioni più o meno discrete per la prossima gara casalinga contro il Milan in programma domenica prossima. L’esterno spera di poter esser convocato per il match contro i rossoneri, e per questo lo staff laziale ha pianificato un allenamento per far raggiungere al lusitano una condizione fisica vicina a quella dei suoi compagni.

Dopo sette fantastiche stagioni al Manchester United dal 2014 il portoghese non ha più trovato continuità. Un viaggio lungo tre stagioni tra Sporting Lisbona, Fenerbahce ed infine Valencia. Adesso la Lazio, la sua occasione di rilancio nell’anno del mondiale russo.

Anche se non dovesse prender parte alla prossima partita, Nani avrà comunque modo di imporsi nel corso della stagione biancoceleste, partendo ovviamente come titolare. Il suo obiettivo personale è quello di far bene e sicuramente Felipe Anderson, suo rivale sulla fascia ancora in condizioni non ottimali, dovrà sudare sette camicie per spodestare uno dei migliori giocatori dell’ultimo europeo.

Fonte: TuttoSport