Quando è arrivato ieri per svolgere come sempre l’allenamento con la squadra, Vincenzo Montella tutto poteva aspettarsi meno che l’esonero. Perché la qualificazione centrata con un turno d’anticipo in Europa League e la buona prestazione contro il Torino sembravano aver riportato il sereno in casa Milan. E invece il tecnico rossonero è stato convocato dal direttore sportivo Mirabelli, il quale gli ha comunicato la decisione presa nella notte con la proprietà. Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, Montella, nonostante l’esonero, ha mostrato e dichiarato in tre momenti distinti la propria fede rossonera. Prima attraverso il profilo twitter, poi attraverso le telecamere di Sky Sports e infine ai microfono di Staffelli, che gli ha consegnato l’immancabile tapiro d’oro. “Auguro il meglio ai calciatori perché se lo meritano e auguro a Rino buon lavoro. E’ una persona leale“. Con queste dichiarazioni di affetto si è definitivamente chiusa l’era di Montella al Milan.