Sono cambiati molti giocatori, sono cambiati i dirigenti e il nuovo Milan cinese è costretto a un’altra rivoluzione, sul campo: per raggiungere uno dei primi quattro posti in classifica e tornare in Champions League, dovrà modificare il trend con le dirette concorrenti.

Come sottolinea l’edizione odierna di Tuttosport la sfida di oggi, all’Olimpico contro la Lazio, si annuncia come il primo significativo test perché il deludente sesto posto dello scorso campionato è anche il frutto dell’insufficiente rendimento contro le squadre che alla fine hanno preceduto i rossoneri.  Il primo Milan targato Vincenzo Montella ha infatti messo insieme solo due vittorie nelle dieci partite contro le prime cinque classificate a maggio.

Dal 2006/07, la stagione dell’ultima Champions vinta, il Milan non inizia il campionato con tre successi di fila.  Completando il tris adesso, Bonucci e compagni manderebbero un chiaro messaggio alle rivali, già impressionate dal mercato faraonico condotto dall’ad Marco Fassone e dal ds Massimiliano Mirabelli.