Oggi pomeriggio, in occasione della ventitreesima giornata del campionato in corso, il Milan farà tappa alla Dacia Arena. L’Udinese di Massimo Oddo è una squadra coriacea e organizzata, dispone di un centrocampo fisico, dinamico e tecnico e, in questa prima parte di stagione, ha dimostrato di saper mettere in difficoltà tutte le dirette concorrenti per un posto in Europa League. I rossoneri, che sono chiamati a dimostrare di saper fare bene anche quando impegnati su più fronti, sono quindi avvisati: per vincere, servirà una prova convincente.

Punti di forza: la linea mediana.
Nel cuore del terreno di gioco, mentre Behrami e Fofana (che tuttavia partirà dalla panchina) sono soliti recuperare un buon numero di palloni, svolgere al meglio la fase di interdizione e mettere in circolo grinta e forza fisica, Jankto è un giocatore capace di abbinare qualità e quantità, di contrastare, di inserirsi con regolarità e di andare al tiro. Il Milan dovrà poi fare attenzione anche a Barak, trequartista duttile e polivalente, bravo a svolgere entrambe le fasi, dotato di un gran fisico e di un’ottima tecnica. Infine, in attacco, De Paul e Lasagna sono due giocatori che, pur non disponendo di grande fisicità, sanno distinguersi per imprevedibilità, intraprendenza, rapidità e fantasia.

Punti deboli: la retroguardia.
Nonostante stia disputando un’annata nel complesso soddisfacente, quando messa sotto pressione, la difesa dell’Udinese può andare in difficoltà. I tre centrali dei friulani, pur disponendo di esperienza e fisicità, non sempre riescono a garantire un rendimento costante ed evidenziano problemi relativi alla mobilità, al senso del gioco e della posizione. In questo modo, contro punte che sappiano il fatto loro, il pacchetto arretrato dei bianconeri potrebbe presto cedere.

Giocatore chiave: Jakub Jankto.
Interno di centrocampo tecnico, dinamico e resistente, il talento classe ’96, originario di Praga, in casa Udinese, è sicuramente tra i migliori. Qualora riuscisse a interdire e, allo stesso tempo, a proiettarsi in avanti e a effettuare incursioni nell’area rossonera, per gli uomini di Gattuso, la gara potrebbe mettersi davvero male.