Domenica sera, sotto le luci di San Siro, andrà in scena Milan-Fiorentina, gara valida per la 38esima ed ultima giornata del campionato 2017-2018 di Serie A. Un campionato, quello dei rossoneri, caratterizzato da un continuo alternarsi di momenti buoni e meno buoni, ma, in fin dei conti, ampiamente sotto le (alte, anzi, altissime) aspettative iniziali. Con una vittoria, però, il Milan potrebbe quantomeno salvare la faccia, accedendo alla fase a gironi della prossima edizione dell’Europa League senza dover passare dal purgatorio dei preliminari. Se vittoria non dovesse essere, tutto dipenderà dal risultato di Cagliari-Atalanta (sempre in campo alle 18:00): nel caso in cui i nerazzurri dovessero vincere, il Milan sarà costretto a dover iniziare anzitempo la prossima stagione, se invece gli uomini di Lopéz riuscissero a strappare almeno un pareggio, i rossoneri sarebbero costretti a portare a casa anch’essi almeno un punto, così da mantenere l’attuale distacco. Se nella classifica finale le due squadre dovessero trovarsi a pari punti, il sesto posto se lo aggiudicherebbero gli uomini di Gasperini, forti del vantaggio negli scontri diretti.

D’altro canto, nonostante le esigue speranze residue, anche i Viola possono ancora credere  nell’obiettivo settimo posto, gli uomini di Pioli hanno però un solo risultato a disposizione (e potrebbe anche non bastare): a Milano, infatti, i soli 3 punti non saranno abbastanza senza almeno 3/4 gol di scarto e la contemporanea sconfitta, per altrettanti gol, dell’Atalanta contro il Cagliari. Uno scenario abbastanza improbabile, ma senz’altro non abbastanza da far gettare la spugna ai Gigliati.

Per gli uomini di casa, i giocatori indisponibili saranno Andrea Conti, fuori fino ad Ottobre per una distorsione al ginocchio, Riccardo Montolivo, espulso, e Fabio Borini, diffidato. Tra le file degli ospiti, invece, non saranno della gara lo squalificato Jordan Veretout e gli infortunati Simone Lo Faso e Vitor Hugo.