Per una neopromossa il primo obiettivo della successiva stagione in Serie A è la salvezza. E per il Benevento dista già 10 punti dopo nemmeno un girone. La formazione giallorossa, che ha cambiato allenatore da più di un mese, ha perso 14 partite su 14. Ma non ha nemmeno niente da perdere contro il Milan. I loro numeri non dicono tutto: peggior attacco (6 gol) e peggior difesa (34 gol), ma fino adesso hanno dato filo da torcere a delle big come Inter e Juve, rimanendo in gara fino alla fine, segnando e arrendendosi solo 2-1. “L’oggettivo divario tecnico va dimostrato in campo, la vittoria deve essere soprattutto mentale”: sono alcune riflessioni di Fabio Bazzani.

Fonte: acmilan.com