I riflettori sono per Brignoli che ha castigato il Milan, ma oggi ha esaudito il suo sogno anche Brignol...A Il prefisso Brignol-, da alcune ore a questa parte, per il Milan è sinonimo di un incubo. Proprio al colpo di testa del portiere Brignoli, infatti, si deve il pareggio per 2 a 2 col Benevento che ha sancito il punto più basso della storia recente rossonera. Pochi avranno notato, però, che nel giorno di Brignoli, si è avverato anche il sogno di Brignola. No, non abbiamo sbagliato: il riferimento è ad Enrico Brignola, 18enne casertano che oggi ha esordito in Serie A con la maglia della Strega. Un pedigree importante il suo, se è vero che perfino Bruno Conti, dopo averlo voluto e osservato da vicino nella Primavera della Roma, le ha tentate tutte - senza riuscire - per cercare di convincere il Benevento a lasciarlo nella Capitale dopo il prestito di una stagione. Niente da fare, il Vigorito oggi ha goduto dei primi sprazzi di Brignola, gettato nella mischia da De Zerbi quando c'era da inseguire il gol del pari. Lui, seconda punta dotata di ottima tecnica, ce l'ha messa tutta, contento che il destino l'avesse messo di fronte alla squadra tifata da bambino: il Milan. Non ha segnato, è vero: ma nel giorno di Brignoli, non poteva mancare proprio Brignola...
Leggi su Calcionews24.com