Il Barcellona ha messo gli occhi su André Silva. Nonostante le 0 reti segnate in campionato, per ora, il talento portoghese ha affascinato la dirigenza blaugrana, che avrebbe chiesto il giocatore proprio al suo procuratore Jorge Mendes. Da quanto riporta stamane il Corriere dello Sport infatti il club catalano, rimasto orfano di Dembelé, avrebbe prima cercato Coutinho, sogno già della scorsa estate, e Griezmann, ma a causa – rispettivamente – del costo del cartellino e della volontà del francese di non spostarsi da Madrid, l’interesse si è spostato su Silva, capocannoniere di Europa League (insieme a Rigoni dello Zenit) con 6 centri.

I blaugrana sarebbero intenzionati ad acquistarlo già a gennaio, per colmare il vuoto lasciato in attacco dall’ex Dortmund, per infortunio, ma soprattutto da Neymar, partito la scorsa estate direzione Parigi. E sarebbero disposti ad offrire al Milan una cifra pure superiore a quella investita dai rossoneri per strapparlo dal Porto: si parla di una base da 45 milioni di euro che potrebbe addirittura crescere con eventuali bonus. Ma la società di via Aldo Rossi è decisa: André non si muove da Milano. Mirabelli e Fassone infatti credono molto nella scelta presa a giugno e sono convinti che anche attraverso le indicazioni di Gattuso presto il numero 9 si potrà sbloccare anche in campionato e affermarsi come bomber internazionale.