Gattuso vive la sua prima vigilia da allenatore del Milan e domani affronta il Benevento Gennaro Gattuso ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Benevento: «Sono felice. Essere qui è un sogno e voglio restarci a lungo. Se ci avevo mai pensato? Lo dico sinceramente: volevo arrivare qui. L’obiettivo è sempre stato sedermi a questo posto.». Sull'avversario di domani: «Come arriva la squadra? Intanto ringrazio i ragazzi per la disponibilità, sono soddisfatto. Roma non è stata costruita in un giorno, ma per la voglia che mi hanno dato finora i ragazzi sono contento. La sfida di domani è delicata: abbiamo tutto da perdere, ma l'ambiente è carico. Stiamo attraversando un momento non facile e c’è un po’ di tensione». Sul suo nuovo Milan: «Le vittorie aiutano a star bene io ho un modo diverso di allenare rispetto a Montella, questo è chiaro a tutti. Se il mio sarà un Milan più italiano? Non lo so, sarà il Milan di chi farà meglio durante la settimana: non andrò a vedere il passaporto. Serve invertire la rotta. In questi primi allenamenti ho capito che continueremo con la difesa a 3». Sui singoli: «Bonucci è uno con carisma, leadership, ma voglio più persone con queste caratteristiche. Mi chiedete spesso di Biglia... Quanta gente gioca in Argentina? Ecco, c’è un motivo se lui è titolare in nazionale... Una persona pazzesca, a livello tattico è geniale. Però deve stare bene. Lavoreremo molto, abbiamo molto bisogno di lui».
Leggi su Calcionews24.com