Non solo calcio giocato. Il Milan continua a lavorare per costruirsi un futuro solido e, dopo i tentativi firmati Barbara Berlusconi, starebbe nuovamente pensando alla costruzione di un proprio stadio. Nella giornata di ieri, infatti, come evidenziato oggi da La Gazzetta dello Sport, il club – rappresentato da una delegazione guidata dal Chief Operation Officer Alessandro Sorbone – ha incontrato l’assessore comunale Maran, per discutere dei possibili scenari inerenti ad un eventuale nuovo impianto rossonero.

Aree

Il Comune, si legge sulla rosea, ha indicato la disponibilità della zona Sud della città (Rogoredo-Porto di Mare) come sedi ipotetiche dell’opera. Tocca al Milan, dunque, scegliere se lasciare o meno lo stadio San Siro.