Le parole del centrocampista rossonero in conferenza stampa alla vigilia di Rijeka-Milan. Ecco le dichiarazioni di Locatelli Il Milan affronterà domani sera il Rijeka nell'ultimo turno dei gironi. I rossoneri sono già sicuri del primo posto e domani sera Manuel Locatelli dovrebbe partire dall'inizio. Il giovane centrocampista ha parlato in conferenza stampa della prossima sfida del nuovo Milan di Gattuso: «Io cerco sempre di farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa. Io devo pensare solo a giocarmi le mie carte. Tutti vorrebbero giocare sempre, è normale, io lavoro per farmi trovare a disposizione. Io sono molto tranquillo. L'anno scorso ho fatto una grande stagione, quest'anno sto giocando di meno ma questo non vuol dire che sto facendo male». Prosegue il centrocampista rossonero: «Sono molto felice al Milan. Mi piacerebbe giocare di più, ma tutto dipende da come mi alleno, poi ovviamente la decisione spetta al mister. Ora non siamo in un buon momento, non stiamo facendo bene e spero che arrivino presto tempi migliori. Pasalic? Avevo un bel rapporto con lui, l'ho aiutato anche ad imparare l'italiano. I suoi amici volevano la maglia, non pensavo di essere così famoso in Croazia. La partita europea che ricordo volentieri? La finale contro la Juventus a Manchester, quella la ricorderò per sempre. Ero in oratorio a guardarla sotto il tendone, ero piccolo, mi ero pure addormentato prima dei rigori ma quando mi sono svegliato ho festeggiato».
Leggi su Calcionews24.com