Cristian Brocchi ritorna sul suo passato al Milan e rincuora a distanza Gennaro Gattuso: l'ex allenatore parla dei problemi dei rossoneri. Le ultime notizie Cristian Brocchi guarda il Milan da lontano e ripensa a quando in rossonero c'era lui. Centrocampista e poi allenatore del Diavolo, Brocchi ha parlato dei problemi del team di Gattuso: «Per Gattuso è stato un debutto sfortunato, ma ce la farà. In pochi giorni di allenamento è difficile lavorare. Sa benissimo come far uscire il Milan da questa situazione e lavorerà sodo. Il Milan glorioso e vincente non esiste più, bisogna ricreare uno zoccolo duro e puntare a vincere qualcosa in tre-quattro anni. Non basta comprare i giocatori per vincere, poi le pressioni non hanno aiutato».  «Io ho scelto di non continuare. Ho parlato con Berlusconi dicendogli che non me la sentivo di andare avanti. Non sentivo fiducia, in pochi giorni sono passato da talento emergente a leccaculo, leggendo critiche e giochi sporchi che non mi piacevano. Sono finito in mezzo a una situazione più grande di me in cui non avevo forza mediatica. Ho fatto il massimo e mi sono tolto la soddisfazione di vedere il mio Milan giocare bene, ma per i tifosi non era giusto continuare» ha detto Brocchi, stando a Milannews24.com.
Leggi su Calcionews24.com