L'analisi, caso per caso, di tutti gli episodi da moviola di Benevento-Milan Alessio Romagnoli, difensore del Milan, ha lasciato la formazione di Rino Gattuso in 10 a causa di un doppio cartellino giallo. Il centrale, già ammonito, è intervenuto in scivolata non toccando l'uomo ma il difensore è stato espulso per l'intenzione. Doppio giallo a nostro avviso un po' severo per il numero 13 del Milan. I rossoneri giocheranno l'ultimo quarto d'ora del match in 10. https://twitter.com/footballkingNo1/status/937308254115450880 https://twitter.com/PremiumSportHD/status/937307327253934080 Moviola Benevento-Milan: corner dubbio sul gol di Kalinic Il lunch match dello stadio Vigorito è volato via liscio fino al momento dell'1-2 realizzato da Nikola Kalinic su assist di Giacomo Bonaventura, già autore della prima marcatura dei rossoneri nel corso del primo tempo. Il primo episodio da moviola di Benevento-Milan riguarda quindi quanto accaduto in occasione del nuovo vantaggio rossonero, tra le proteste della squadra neopromossa che si è sentita scippare il primo punto del suo campionato, dopo 15 giornate di Serie A. Le proteste dei sanniti nascono sul contrasto tra Di Chiara, terzino dei padroni di casa, e Fabio Borini, esterno offensivo degli ospiti. L'ultimo tocco potrebbe essere dell'ex calciatore del Sunderland e non del beneventano: non sarebbe stato, dunque, calcio d'angolo bensì rimessa dal fondo per Brignoli. Nelle proteste generali, passando al microscopio l'episodio, da Sky Sport si dicono certi del tocco di Borini. Episodio che, se la partita dovesse finire con il risultato di 1-2 scatenerebbe altre polemiche in un periodo già bello ricco: basti pensare a quanto accaduto nel corso di Lazio-Fiorentina, con Tare imbestialito, per farsene un'idea. Il Var è ancora una volta protagonista indiscusso delle nostre domeniche di Serie A.
Leggi su Calcionews24.com