Il Partito comunista cinese non vuole importare modelli stranieri o esportare il suo verso altri Paesi: il Pcc si batte sia per il benessere del popolo cinese sia per il progresso dell’umanità, creando quelle opportunità per il mondo attraverso lo sviluppo della Cina.

Aprendo nella Grande sala del popolo di Pechino i lavori del meeting di alto livello tra Pcc e partiti politici del mondo, Xi Jinping, segretario generale del Comitato centrale e presidente delle Repubblica popolare cinese, ha proposto un nuovo modello di relazioni tra partiti su scala internazionale in cui lavorare alla ricerca di un terreno comune ripianando le differenze, rispettandosi e imparando l’un l’altro.

Insomma, un impegno per la creazione “di un network internazionale di cooperazione e scambi in varie forme a multipli livelli”, ha detto Xi, nel resoconto dell’agenzia Nuova Cina.