L’edizione odierna di Repubblica descrive la situazione economico-finanziaria in casa Milan. Infatti a quanto pare l’UEFA avrebbe deciso di non concedere al club di via Aldo Rossi il voluntary agreement, in quanto il piano di ripianamento presentato dall’AD Marco Fassone non ha convinto la commissione. Se così fosse, a febbraio 2018 verrà effettuata una nuova verifica che porterebbe ad patteggiamento ad aprile, il quale potrebbe prevedere delle sanzioni sportive, con restrizioni di rosa e di mercato, che equivale a dire cessioni importanti la prossima estate. Solo l’ingresso di un nuovo socio potrebbe risolvere questo rischioso scenario: l’immobiliarista saudita Fawaz Abdulaziz, proprietario dell’Alhokair Group impegnato nell’area Falck di Sesto San Giovanni, così come raccontato negli scorsi giorni dallo stesso quotidiano, starebbe avanzando una trattativa con il presidente rossonero Yonghong Li, a quanto pare in difficoltà. In questo senso, il futuro di Gigio Donnarumma potrebbe essere lontano dal Milan.