Dal nostro inviato al Milan Megastore, Christian Pradelli.

Queste le dichiarazioni rilasciate da Fabio Borini: “Essere sempre titolare mi fa piacere. Sinceramente, non me l’aspettavo. Sapevo di dover lavorare per ottenere quello che sto ottenendo adesso, fa piacere essere descritto così, ma c’è ancora tanto da fare. L’attuale situazione? E’ difficile da dire, nell’ultima partita, abbiamo subito il pareggio all’ultimo secondo. In ogni caso, il gruppo c’è, non ci sono problemi gravi. Il gioco va e viene, gli episodi non girano sempre dalla nostra parte, ma stiamo lavorando bene. Gattuso? Ci sta dando carisma e fiducia, visto il momento, essere positivi serve sempre. Se la squadra sia in difficoltà dal punto di vista fisico? Non sta a me dirlo, sono stato fermo qualche giorno. Quindi, forse, non ho potuto lavorare al meglio. Queste sono cose che competono ai preparatori, noi dobbiamo fare quello che ci dicono. Differenze tra Europa League e campionato? In Europa League, sono diversi gli avversari, non aspettano così tanto, non sono così tattici come in Italia. Questo fattore può giocare a nostro vantaggio. Ovviamente, avere superato il girone con una giornata d’anticipo fa bene. Se parliamo ancora dell’obiettivo quarto posto? Gli obiettivi rimangono, il campionato è lungo, la classifica, magari, lascia a desiderare, ma ci sono tante partite e ci sono squadre del nostro livello tecnico. Quindi, per me, si può ancora fare”.

IL VIDEO

https://youtu.be/ODsL48v7kBc