gazzettarossonera.it

Lotta scudetto, Sconcerti polemico: “Così non va bene, condizionerà il campionato!”

Lotta scudetto, Sconcerti polemico: “Così non va bene, condizionerà il campionato!”

Nella edizione odierna del Corriere della Sera, Mario Sconcerti ha polemizzato contro l’attuale calendario della Serie A e la conseguente organizzazione delle partite. Il noto opinionista crede che le partite non in contemporanea possano influenzare non poco il corso di questo campionato. Il problema è che ad oggi nulla può esser cambiato. Dazn ha dato alla Lega Serie A una ingente somma di denaro per avere l’esclusiva del campionato. In cambio ha ottenuto proprio l’aspetto che Sconcerti critica, ossia la non contemporaneità delle partite, garante di maggiore spettacolo.

Sconcerti Polemica Scudetto

Queste le sue parole: “Parliamo tutti di campionato equilibrato, ma non si vedono mai rispettate le condizioni base dell’equilibrio: che tutte le squadre coinvolte giochino allo stesso orario. Non è un fattore decisivo, ma è un fattore. Il Milan per la seconda volta dovrà giocare sotto l’obbligo di vincere, cioè un giudizio preventivo a posteriori, una contraddizione in termini. Non si perdono forse campionati per questo, ma il dovere è dare a tutti le stesse regole e le stesse possibilità, di orario, di meteo, di coscienza del risultato. Quando si parla di Orsato e della non espulsione di Pjanic, si parla di una partita differita che ebbe importanza perché anticipava quella del Napoli. Non è un eccesso d’importanza, ha le sue conseguenze. E nel finale di un campionato alla pari è corretto inseguire i dettagli. Non c’è nessuna ragione per differire le partite, nemmeno quella tanto lamentata delle esigenze televisive. Non ci sarebbe spettacolo più seguito di tre partite scudetto giocate nello stesso momento. Sarebbe per 6 giornate uno spot spettacolare del calcio italiano. Anche all’estero. Oggi invece si deve parlare dell’Inter senza sapere il risultato di Napoli e Milan. Che senso ha? Lo spettacolo non è mai una partita, è l’evento. Sky, Dazn, ormai vendono un evento non una singola partita. L’evento è una costruzione, non nasce naturale come un’unica partita. Questa che subiamo è una soluzione insapiente. Che alla fine metterà qualcuno in vantaggio su qualcun altro”.

FILIPPO FAGIOLINI

spazioMilan.it

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock